2---CentroCrisiCrisalide

A chi si rivolge

La Comunità Breve Crisalide può accogliere fino ad un massimo di 15 soggetti dipendenti da alcol o sostanze supefacenti.
Sono ammessi soggetti:

  • ambosessi, con età superiore a diciotto anni
  • con sufficienti risorse personali attivabili
  • in condizioni sociali minime per il reinserimento

Sono inoltre ammessi soggetti in misure di sicurezza, cautelari o alternative alla detenzione, previa valutazione della compatibilità con il Programma Terapeutico.

Sono esclusi soggetti con gravi patologie psichiatriche o compromessi da patologie fisiche incompatibili con il programma e le coppie.

1---DSCF7516

Modello di intervento

L’approccio di intervento è Terapeutico Riabilitativo Multidimensionale di tipo Integrato.  Si fonda sulla necessità di modificare i fattori affettivi, cognitivi e comportamentali connessi alla storia di dipendenza da sostanze psicoattive.
I paradigmi di riferimento dell’intervento sono:

  • La Terapia Breve Integrata che mira a incorporare tecniche di provenienza multipla, finalizzandole strategicamente all’obiettivo. Le modificazioni terapeutiche riguardano la riorganizzazione della padronanza cognitiva (pensieri), la ristrutturazione dell’esperienza emozionale (affetti) e la regolazione comportamentale (azioni).
  • La Terapia Cognitivo-comportamentale è finalizzata alla modificazione di pensieri e comportamenti mal adattivi, all’acquisizione di strategie volte al mantenimento dell’astinenza ed all’implementazione dell’autocontrollo individuale.
  • L’intelligenza Emotiva che fa riferimento ad un insieme di abilità mentali, quali la capacità di percepire, comprendere e saper nominare le proprie emozioni, saperle regolare ed utilizzarle in modo funzionale e adattivo al fine di guidare il pensiero e l’azione.
  • La Psicologia Positiva il cui scopo principale è quello di riconoscere e ampliare le competenze, concentrandosi sui punti di forza di ciascun soggetto. Il benessere psicologico viene inteso come comprensivo di aspetti relativi all’autorealizzazione, quali l’autostima, la crescita personale, l’auto-accettazione, lo scopo di vita, la padronanza e buoni legami sociali.
crisalide_programma

Modularità del programma

Il Programma Residenziale è scandito da fasi e prevede una permanenza di norma non superiore ai sei mesi.

Fase I – Osservazione (circa 1 mese)
Finalizzata all’inquadramento Diagnostico, al Bilancio delle Competenze ed alla stabilizzazione della situazione sanitaria generale e della terapia farmacologica, si definisce il Progetto Personalizzato.
Fase II – Trattamento Riabilitativo (circa 4 mesi)
Attraverso la relazione terapeutica ed educativa, il soggetto è supportato al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Un continuo monitoraggio, nonché momenti di verifica interni ed esterni permettono di valutare la congruenza degli obiettivi ed apportare modifiche e variazioni in itinere.
Fase III – Valutazione/Progettualità (circa 1 mese)
Finalizzata alla valutazione del percorso riabilitativo, attraverso verifiche esterne più frequenti, qui il lavoro è volto a formulare un progetto post-comunitario, in collaborazione con il Servizio Inviante e il soggetto.

Il Programma Residenziale prevede diversi specifici interventi individuali e incontri di gruppo.
L’Inquadramento Diagnostico comprende l’intervista semi-strutturata A.S.I. inerente informazioni  rilevanti per la sindrome da uso di sostanze psicoattive. Per la struttura di personalità e dei disturbi psicologici si prevedono uno dei seguenti reattivi: MMPI-2 o CBA 2.0 e per valutare la gravità dell’alcol-dipendenza i test M.A.L.T. e CAGE.
Il Bilancio delle Competenze si avvale di colloqui individuali e di materiale strutturato al fine di evidenziare risorse, carenze e potenzialità del soggetto. Ad esempio  i test BASIC SE, SID, SAR,  volti a valutare l’autoconsapevolezza, l’autocontrollo, l’autostima, l’empatia e le abilità sociali.
Il Counseling Motivazionale si basa sul modello transteorico degli stadi del cambiamento ed utilizza le tecniche del colloquio motivazionale.
La Terapia Individuale è orientata al raggiungimento degli obiettivi condivisi con l’Equipe ed il soggetto; ha come scopo la risoluzione dei problemi attuali della persona e l’obiettivo di identificazione, messa in discussione e sostituzione di pensieri disfunzionali che portano allo sviluppo dei problemi emotivi.
Il Training Consapevolezza e Gestione Emozioni punta ad un graduale avvicinamento al mondo delle emozioni. Le attività e gli strumenti proposti favoriscono la possibilità di imparare a conoscere le differenti emozioni, saperne identificare gli stati fisiologici, apprendere modalità di regolazione e comunicazione.
Il Gruppo di Prevenzione delle Ricadute mira a favorire l’astinenza aiutando il soggetto ad apprendere alcune strategie di coping come efficaci alternative all’uso. Obiettivi del lavoro di gruppo sono l’analisi funzionale del consumo di alcol o sostanze, il riconoscimento delle situazioni di vulnerabilità alla ricaduta, il loro evitamento  e l’apprendimento di modalità efficaci di gestione del craving.
Il Social Skill Training permette l’apprendimento di abilità sociali semplici,  complesse e narrative e consente al soggetto l’acquisizione di stili comunicativi adeguati, l’implementazione del senso di efficacia personale e un aumento dell’autostima e della fiducia in se stesso.
Il Training Ben-essere ha l’obiettivo di far sperimentare emozioni positive e gradevoli, scoprire i propri talenti naturali, esperire appagamento e serenità in situazione attivanti, positive e stimolanti.
Le Tecniche di Rilassamento proposte si basano su semplici esercizi di presa di consapevolezza del proprio respiro e l’utilizzo di esso ai fini dell’allentamento di tensioni fisiche e psicologiche. Gli esercizi di controllo del respiro (Pranayama) appartengono essenzialmente alla tradizione yoga, ma molti di essi sono ormai da considerarsi parte integrante di consolidati percorsi terapeutici occidentali.

Il Programma Residenziale prevede inoltre le seguenti Attività Comuni :
Riunione di Comunità, Terapia Occupazionale, Attività Artistico-Espressive (Laboratorio di Arte e Manualità, Gruppo Cineforum), Attività Fisiche ed Attività Ricreative (Uscite, Tempo Libero e Gioco).

4---IMG_1224

Obiettivi

Gli obiettivi che il Programma si propone di raggiungere sono:

  • miglioramento della condizione psico-fisica
  • accrescimento della capacità di individuazione di limiti e risorse
  • soggettivi incremento delle competenze personali
  • potenziamento della motivazione al cambiamento
  • sviluppo della strutturazione emotiva personale
  • implementazione delle abilità sociali residue.
5---IMG_1233

Modalità di ammissione

La richiesta di inserimento viene effettuata dal Servizio Inviante oppure dal soggetto in forma privata, attraverso un primo contatto telefonico con il Referente Accoglienza. Sono richieste al Servizio o alla persona di inviare tutte le Informazioni possibili sulla situazione psicologica, familiare, legale, sanitaria.

La procedura d’inserimento prevede i seguenti passaggi:

  •  massimo due colloqui di Valutazione, di cui uno anche con i familiari; in casi particolari è prevista la consulenza dello Psichiatra o dello Psicoterapeuta 
  • nel primo colloquio il soggetto riceve informazioni sul Progetto Gestionale del Servizio e sul Regolamento Interno e sottoscrive l’Informativa e il Consenso al Trattamento Dati
  • l’ammissione è concordata con il Servizio Inviante, l’Equipe della Comunità ed il soggetto.

 

Equipe

L’Equipe della Comunità Breve è composta da Psicologo Responsabile del servizio, Psicoterapeuta, Educatori Professionali e Operatori Sociali.
La Comunità si avvale di Personale Esterno quale Psichiatra, Medico e Volontari.

Contatti e crediti

La Comunità Breve Crisalide

  • ha sede in Via Trieste, 12, Cresseglio,  28811 Arizzano (VB) – Tel. 0323-550308  Fax. 0323-470042
  • è un servizio accreditato, come da D.G.R. Regione Piemonte n. 36 – 6239 del 2/08/2013
  • è un servizio dell’Associazione “Gruppo Abele di Verbania Onlus” con sede in Largo Invalidi del Lavoro, 3   28921 Verbania,
    Tel. /Fax 0323-402038

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Dottoressa  Salvina Gitto,  psicologa responsabile della Comunità Breve Crisalide:  Tel. 0323-550308.

Per inserimenti rivolgersi a Referente Accoglienza: Tel. 0323-550308,  Cell. 3316643904.

SCARICA LA BROCHURE
torna su